Comunicato Stampa

Videoteche: Siae, il noleggio è vietato solo quando esplicitamente indicato sul bollino. Illegittimi i sequestri della GDF


La SIAE ha emanato, in seguito ad un quesito di ANVI Confesercenti, una circolare esplicativa sulla bollinatura dei supporti destinati alle videoteche.
"Negli ultimi mesi avevamo ricevuto numerose segnalazioni – dichiara Roberto Giamminuti, delegato alla presidenza ANVI Confesercenti - da parte di videoteche che si sono viste sequestrare dalla Guardia di Finanza centinaia di dvd regolarmente acquistati e destinati al noleggio solo per il fatto che il bollino SIAE su tali supporti risultava essere privo di diciture specifiche."
Secondo la legge sul diritto d'autore, le Forze dell'Ordine avevano quindi proceduto aprendo un procedimento penale nei confronti dei proprietari delle videoteche, nonostante venissero presentate regolari fatture di acquisto.
"Era chiaro che non poteva essere chiamato a pagare, per una necessità della produzione, chi non ha nessuna colpa”, precisa Giamminuti.
Da qui il quesito dell'ufficio legale dell'ANVI Confesercenti a cui il direttore Vito Alfano dell'Ufficio Antipirateria della SIAE ha prontamente risposto chiarendo che "ove sul contrassegno SIAE non compaia esplicitamente la dicitura “NOLEGGIO VIETATO” il relativo supporto è da ritenersi lecitamente noleggiabile."
E' altresì chiarito nella circolare che la dicitura "uso privato o domestico" stampata sulle locandine esterne e sui supporti, nulla ha a che vedere con l'attività delle videoteche in quanto è da considerarsi avvertenza indirizzata al consumatore finale.
"A questo punto – conclude Roberto Giamminuti - sarà nostro compito far pervenire al Comando Generale della Guardia di Finanza e delle altre Forze dell'Ordine la circolare chiarificatrice della SIAE al fine di evitare che si ripetano tali episodi e si creino illegittimamente gravi conseguenze legali ed economiche per le videoteche."

Roma, 2 novembre 2009