Risposta di Enrico Landini al contenuto dell'editoriale di Trade di questo mese

UN EDITORIALE CON UNA PREMESSA CONDIVISIBILE
E CON UNA CONCLUSIONE CONTRADDITTORIA

SI CONFERMA CHE CON PLURIVISION SYSTEM
LA CATEGORIA E' SULLA BUONA STRADA

Il numero di febbraio di Trade H.E., ha pubblicato
l'editoriale del Direttore Antonio Allocati, dal titolo
"Proposte per disinnescare la bomba edicola", nel quale
svolge alcune considerazioni, denunciando che
"Il 2004 non inizia sotto una buona stella per il trade:
per il Dvd è scattato l'allarme edicola. Le operazioni
lanciate da alcune importanti testate editoriali, che
coinvolgono in primis il prodotto di catalogo,
rappresentano una forte turbativa per il trade tradizionale."
L'articolo poi continua elencando alcune delle
iniziative editoriali in programma e prosegue con una
riflessione impegnativa che noi condividiamo:
"Questi accadimenti ci fanno riflettere su come il
rivenditore tradizionale, ancora una volta, sia poco
- anzi pochissimo - tutelato sulle questioni concrete,
e sia sovente in balia di operazioni commerciali disinvolte e dannose.
Comprendiamo le esigenze del mondo dell'industria dell'home video
riguardo allo sfruttamento dei titoli non nuovi e capiamo in questo
senso che l'edicola può rappresentare un canale importante ".
Nello stesso articolo si conferma che "ci devono essere delle regole chiare"
e dopo aver elencato gli elementi da regolamentare (tempi di informazione
alla categoria; soglia di prezzo accettabile; il problema dei resi),
giunge alla conclusione che "Tutto questo ci fa anche riflettere sul fatto che
le organizzazioni di categoria nate per tutelare gli interessi dei rivenditori
(Fismed e Vendomusica per il settore discografico e Anvi per l'home video),
oltre a non avere sufficiente rappresentatività per svolgere un ruolo
così importante, non dimostratyo la capacità di comprendere quali siano
le battaglie vere e utili da condurre. se l'esempio al quale ci dobbiamo
riferire è il Plurivision System... c'è davvero poco da stare allegri.
E' giunto il momento che le realtà di maggior rilievo della
distribuzione organizzata dell'home video, ...... si coalizzino o cerchino
di aggregarsi sotto forma di di federazione in grado di rappresentare
in concreto gli interessi della categoria......".

* * * * * * * * * * * * * *

                                                        Lettera aperta al
                                                        Dott. Antonio Allocati
                                                        Direttore di
                                                        Trade Home Entertainment

Caro Direttore

Devo ammettere che non sono affatto sorpreso dalla tua presa di posizione
nei nostri confronti riguardo il progetto di MULTIPROPRIETA' dei supporti video: purtroppo spesso nella vita capita di dover attaccare l'asino al carro imposto dal padrone o di chi ci mantiene economicamente in vita.

Però questo non deve impedire di essere, ogni tanto, spiriti liberi e di poter esprimere considerazione sgradite a chi detiene le leve del comando.

Non posso credere che tu non abbia capito l'importanza di questa battaglia
intrapresa dalla categoria dei commercianti dei prodotti video e la ritenga poco utile alla causa: vogliamo far capire a UNIVIDEO che non siamo più disposti a "chinare il capo e subire supinamente" ogni loro decisione commerciale sbagliata o vessatoria.

Siamo stanchi di sopportare decisioni unilaterali sbagliate e deleterie, senza neppure essere stati interpellati e aver potuto esprimere le nostre perplessità. Il progetto PLURIVISION SYSTEM serve a dare nuove opportunità commerciali alla categoria e a legare tra loro le varie anime della distribuzione che, per troppo tempo, hanno vissuto in modo scollegato da ogni tipo di associazionismo e di solidarietà: ora che abbiamo
alle spalle una struttura forte a livello nazionale e distribuita in modo capillare nel territorio, come è la CONFESERCENTI, non abbiamo intenzione di perdere l'occasione per consentirci di affermare, finalmente, una nuova dignità imprenditoriale.

Per quanto riguarda il perchè della multiproprietà, ti rimando alla lettera che ho inviato a Daffarra e che ti allego.

In conclusione, penso che il contenuto del tuo editoriale ci conferma che siamo sulla buona strada. La categoria comincia a prendere coscienza di questa nuova realtà. Infine, una annotazione non polemica: è vero che il tuo giornale lo paga la pubblicità e ne permette la sopravvivenza, ma non può esistere un giornale senza lettori.
Cordiali saluti

Enrico Landini

* * * * * * * * * * * * *

PROGRAMMA ASSEMBLEE ANVI

ASSEMBLEA PROVINCIALE DI RIMINI
che si terrà GIOVEDI’ 12 FEBBRAIO, alle ore 10,30
presso la sede della Confesercenti di RIMINI, ubicata
in Via Clementini, 31 - Tel. 0541-52121
Parteciperà FRANCESCO BORDONI Vice Presidente nazionale ANVI

ASSEMBLEA PROVINCIALE DI MODENA
che si terrà GIOVEDI’ 12 FEBBRAIO, alle ore 21,00
presso la sede della Confesercenti di MODENA, ubicata
in Via Santi, 8 - Tel. 059-826979-892611
Parteciperà ENRICO LANDINI - Presidente nazionale ANVI

ASSEMBLEA REGIONALE ANVI DEL VENETO
che si terrà LUNEDI’ 16 FEBBRAIO 2004 alle ore 10,30
presso l’Auditorium della Confesercenti,
in Via G. Savelli 8 - PADOVA - Tel. 049-8698611
Parteciperà ENRICO LANDINI - Presidente nazionale ANVI