Fisco: firmato Protocollo d'Intesa su studi settore


''L'intesa, come si evince dal Protocollo, è stata siglata "nell'ottica dell'evoluzione degli studi stessi, della semplificazione degli adempimenti dei contribuenti e delle misure tese a sostenere la crescita economica e lo sviluppo delle micro, piccole e medie imprese".
"Con questa intesa - ha affermato il presidente nazionale della Confesercenti, Marco Venturi, si è cambiato passo e si sono rimesse le Pmi al centro dello sviluppo economico del Paese".
"L’accordo di oggi - continua Venturi - ridimensiona l’atteggiamento punitivo tenuto dal governo sui capitoli della Finanziaria più importanti e delicati per le piccole e medie imprese, grazie anche all’azione di Confesercenti, unitamente alle altre associazioni, sulle politiche di sviluppo e rilancio del sistema-Paese".
"L’intesa sugli studi di settore è un punto di partenza positivo ed un passo in avanti nel confronto con il governo, che favorisce nuove opportunità per le nostre imprese".
"Ma è necessario affrontare ancora alcune criticità - conclude il presidente - come lo sviluppo del turismo e delle imprese turistiche centrali per il rilancio della nostra economia, attraverso interventi mirati sulle questioni della stagionalità breve, del basso grado di utilizzo delle strutture alberghiere e sui periodi di vacanza più corti che riducono sempre più la spesa turistica in Italia".

Testo dell'accordo