Diritto d'autore: il "fair use" supera il copyright


Da www.e-duesse.it

08-10-2007, h.10:29
Home Video

Diritto d’autore: il “fair use” supera il copyright

Le aziende che operano in virtù del lecito utilizzo delle opere dell’ingegno superano in redditività quelle fondate sul copyright

All’interno del dibattito in corso negli Usa tra la protezione delle opere dell’ingengo e il cosiddetto fair use, vale a dire il loro lecito utilizzo in alcuni caso specifici, la Ccia (Computer and Communication Industry Association) ha pubblicato un documento - ripreso da ‘Il Sole 24 ore’ di domenica - che mostra come le industrie la cui attività si fonda sul fair use superino di gran lunga quelle che si fondano sul copyright a livello di fatturato (4.500 miliardi di dollari), valore aggiunto (2.200 miliardi di dollari), posti di lavoro (17 milioni) e produttività (128 mila dollari per addetto). Il fair usa consente infatti, oltre all’utilizzo delle opere protette per scopi educativi, editoriali, industriali e di copia privata, anche alcune attività fondamentali per i motori di ricerca e per gli sviluppatori di software, come, rispettivamente, l’indicizzazione delle risorse e il reverse engineering (che garantisce l’interoperabilità dei programmi con altri prodotti).
THLc